Isola d'Ischia

Ischia: Il Castello Aragonese

Foto di Luigi Irace

Tra le incantevoli isole che chiudono a cerchio il golfo di Napoli, Ischia non è soltanto la più grande ma è anche la più varia per le tante e continue scoperte che riserva a chi è veramente intenzionato a conoscerla a fondo.

Quest'isola, di forma trapezoidale, di circa 46 chilometri quadrati, con uno sviluppo costiero di circa 34 chilometri, gode di una tra le più privilegiate posizioni geografiche del mondo ed è uno dei luoghi più favoriti dal punto di vista climatico. In essa spiagge ampie e assolate si alternano a riposanti pinete mentre la campagna e le verdi colline, le balze rocciose del dominante monte Epomeo, la cui vetta raggiunge i 789 metri sul livello del mare, creano una varietà infinita di paesaggi da godere e offrono molteplici possibilità di ritempranti passeggiate e attraenti escursioni.

L'isola d'Ischia, di origine vulcanica, racchiude infine nel suo sottosuolo, come affermava già Strabone, autentiche “miniere d'oro” per la straordinaria efficacia curativa dei suoi otto bacini termominerali e delle sue ancor più numerose sorgenti, stufe, fumarole ed arene.
Forio è, tra i sei Comuni dell'Isola, quello che gli stranieri conoscono ed amano di più "al naturale", per la bellezza delle sue spiagge, per il verde del quale è ricca, per un ambiente naturale dove bellezza, storia, turismo e poesia riescono ad andare d'accordo.

A seguire in collina, Serrara Fontana che, tra le località interne dell'isola, è dotata di un fascino agreste tutto particolare, cui accrescono suggestione gli immensi e incantevoli panorami. Dalla rotonda del belvedere, che si apre su una delle più ampie vedute dell'Isola, si ammira in primo piano il suggestivo promontorio di Sant'Angelo, con le due sue piccole baie. Sant'Angelo è l'unica gemma marina di Serrara Fontana, una gemma invidiata da tutto il mondo!

Famosa altresì per le sue acque termali, i suoi scorci, le sue pinete, il suo mare e la completezza dei soggiorni abbinabili ad una sapiente e saporita cucina mediterranea e al calore delle sue genti è anche la base d’armamento della Capitan Morgan.

Le unità e le gite della Capitan Morgan propongono il giro dell’isola di circa 3 ore con sosta al borgo di Sant’Angelo o quello con bagno dalla nave di identica durata ma con sosta in alcune delle più caratteristiche calette.

 

Stampa