Home - Spieghiamo il Mare - La Rosa dei Venti

La Rosa dei Venti

La Rosa dei Venti è un diagramma che rappresenta schematicamente la provenienza dei venti che insistono in una determinata regione durante un periodo di tempo piuttosto lungo. La più semplice rosa dei venti è a quattro punte, corrispondenti agli altrettanti punti cardinali: Nord, Sud, Est e Ovest.
Secondo alcuni autori l'immagine si è diffusa a partire dalla Repubblica di Amalfi, ai tempi delle Repubbliche marinare.
E’ anche uno strumento grafico di analisi statistica per dati direzionali. È particolarmente utilizzato in meteorologia in quanto consente di rappresentare in maniera sintetica la distribuzione delle velocità del vento per direzione di provenienza in un determinato luogo. Si tratta di un grafico polare in cui per ciascuna direzione i bracci sono colorati con bande corrispondenti alle classi di velocità del vento. La lunghezza dei bracci varia in funzione della frequenza dei venti in ciascuna direzione.
La rosa dei venti più semplice è quella a 4 punte formata dai soli quattro punti cardinali:
-Nord (N 0°) anche detto settentrione o mezzanotte e dal quale spira il vento detto tramontana
-Est (E 90°) anche detto oriente o levante e dal quale spira il vento detto levante
-Sud (S 180°) anche detto meridione e dal quale spira il vento detto mezzogiorno oppure ostro
-Ovest (W 270°) anche detto occidente o ponente e dal quale spira il vento detto ponente
Tra i quattro punti cardinali principali si possono fissare 4 punti intermedi:
-Nord-est (NE 45°), dal quale spira il vento di grecale (chiamato anche greco)
-Sud-est (SE 135°), dal quale spira il vento di scirocco (garbino umido);
-Sud-ovest (SW 225°), dal quale spira il vento di libeccio (garbino secco);
-Nord-ovest (NW 315°), dal quale spira il vento di maestrale (carnasein).

Si effettuano Charters & Noleggi per Escursioni personalizzate da 1 a 300 pax