Home - Spieghiamo il Mare - Navigare alla cappa

Navigare alla cappa

Stare alla cappa indica la posizione che assume un'imbarcazione in caso di burrasca e cioè, se a motore, poppa al vento e motore al minimo in retro.
E’ una manovra che ci permette di attendere il passaggio del cattivo tempo cercando di tenere il più possibile “ferma” la barca, grazie alle turbolenze create dalla chiglia (una trave longitudinale a sezione quadrata o rettangolare che percorre l'imbarcazione da poppa a prua nella sua parte sommersa destinata al galleggiamento) che riescono a diminuire l’impatto delle onde.
La barca alla cappa, che appare ferma o quasi, naviga lentamente in una determinata direzione e, rimanendo piatta sull'acqua, lo fa con un'andatura confortevole. In più, lascia disoccupato l'equipaggio che può così con tutta calma riposare, mettere in ordine, sgottare (togliere l’acqua dal fondo dello scafo), compiere lavori, o riparare qualche avaria.
Pertanto, sarebbe più giusto definirla un'andatura di sicurezza che ci consente di diminuire notevolmente la velocità e conservare principalmente lo scarroccio (l'angolo tra la direzione della prua e la reale direzione del moto della barca).

Si effettuano Charters & Noleggi per Escursioni personalizzate da 1 a 300 pax