Isola d'Ischia

Posta all'estremità settentrionale del golfo di Napoli e a poca distanza dalle isole di Procida e Vivara, nel mar Tirreno, è la maggiore delle Flegree. E’ la terza più popolosa isola italiana, dopo Sicilia e Sardegna. In antichità era nota col nome Pithekoussai o Pithecusae e fu dai Latini chiamata Pithecusa, nome che la tradizione fa derivare dal Greco “pithos” (vaso), cioè l’Isola dei vasai. Altra interpretazione, del tutto fantasiosa, collega il nome a “pithekos” (scimmia). È stato proposto che il nome descriva una caratteristica dell’Isola, anche oggi ricca di pinete. “Pitueois” (ricco di pini), “pituis” (pigna), “pissa, pitta” (resina) appaiono termini descrittivi dai quali potrebbe derivare Pithecusa, che significherebbe dunque “isola della resina”, una importante sostanza usata, tra l’altro, per rendere impermeabili i vasi vinari (Strabone, Geografia,V,1,12). L’espressione “insula visca”, con l’aggettivo greco “(v)ixos” (appiccicoso) e la consueta caduta della “v” iniziale, fornisce una probabile origine del moderno “Isola d’Ischia”.

Dalla forma approssimativa di un trapezio, l'isola dista all'incirca 18 miglia marine da Napoli, è larga 10 km da est a ovest e 7 da nord a sud, ha una linea costiera di 34 km e una superficie di circa 46 km². Il rilievo più elevato è rappresentato dal monte Epomeo, alto 788 metri e situato nel centro dell'isola. Quest'ultimo è un vulcano sottomarino sprofondato negli ultimi 100.000 anni. Infatti, l'intera isola, altri non è che il picco del Monte Epomeo, ultimo punto del vulcano ancora in superficie.

Ha subito nei secoli molte dominazioni attingendo il meglio da ciascuna delle popolazioni che l’hanno abitata: greci, etruschi, romani, normanni, svevi, angioini, aragonesi, borboni… Famosa altresì per le sue acque termali, i suoi scorci, le sue pinete, il suo mare e la completezza dei soggiorni abbinabili ad una sapiente e saporita cucina mediterranea e al calore delle sue genti è anche la base d’armamento della Capitan Morgan.

Le unità e le gite della Capitan Morgan propongono il giro dell’isola di circa 3 ore con sosta al borgo di Sant’Angelo o quello con bagno dalla nave di identica durata ma con sosta in alcune delle più caratteristiche calette.

Si effettuano Charters & Noleggi per Escursioni personalizzate da 1 a 300 pax